LE SFIDE POSSIBILI A TEATRO CON LA MATEMATICA, LOGICA E FISICA.


RINGRAZIAMO

il giornalista Valerio Gardoni per lo spazio dedicatoci oggi

mercoledì 9 gennaio 2019 su www.popolis.it clicca sul logo

Nasce come sfida a portare il teatro in territori inusuali e per stimolare gli studenti ad una ricerca più intrigante, rivolgendosi a quelle materie”ostiche” che suscitano talora indifferenza, talora avversità. In questa prima parte, la Scuola di Teatro per Ragazzi incontrerà la matematica, forse la disciplina piu incompresa sui banchi di scuola. Spesso si sente dire che la matematica non serve a nulla, eppure la si ritrova ovunque, perfino nelle volute dei gusci delle chiocciole. Quanti ragazzi che non capiscano la matematica si sentono inadeguati ad affrontare un compito di matematica, ma passano il tempo libero a manipolare cifre, e numeri, ma ragionando su di essi in un attimo ci si potrebbe trovare a ragionare su Einstein, sulla pittura attraverso la meraviglia della Sezione Aurea, su Orwell, Mozart, fino ad arrivare alla nascita ed al senso della vita. Per questo abbiamo voluto aprire questa riflessione partendo dal calcolo delle corde necessarie per la legatura da parte dei Lillipuziani di Gulliver.

Vuole essere una provocazione che intende spingere i ragazzi ad munirsi di entusiasmo ed affrontare un viaggio d'esplorazione attraverso foreste di numeri, fino a scalarne montagne, ed a divertirsi scoprendo quanto il territorio sconosciuto sia in realtà affascinante. È entusiasmante l'interrogativo sul che cosa questi ragazzi potranno trovare in questo tema immenso, dove porteranno il loro occhio curioso. Ma anche “luoghi matematici”, spesso oscuri o in penombra, possono essere attraversati dai sentimenti, dalle storie, dai sogni. Questo incontro può far scaturire passione ed emozioni, può aiutare a far riflettere sul senso della vita e dei suoi valori. P.A.

RICORDIAMO che Scuola di Teatro per ragazzi di Pietro Arrigoni sta sviluppando il progetto anche nel Comune di Poncarale affiancato dall'Istituto Secondario con la Prof.ssa Olivia Zoppini per la parte musicale all'interno di MOBY DICK e nel Comune di Castel Mella inizia con il 2019 l'inserimento della conoscenza della lingua dei segni la LIS che sarà parte della narrazione teatrale con l'aiuto di Barbara Ravasi e Barbara Pelizzari supportate da Areti e da altri amici sordi che collaboreranno al progetto.

#parlanodinoi #IviaggidiGulliver #ProfGiuseppePea #Sagitta #Dello

25 visualizzazioni
Pietro Arrigoni
regista teatrale

Mi occupo di formazione, di pedagogia del teatro, organizzazione di eventi, regia teatrale, arte e letteratura e public speaking.

 

Leggi di più

C.F.   RRGPTR58A24D117K

© 2018  Proudly and created with IC

  • Scuola di teatro per ragazzi
  • Pietro Arrigoni regista
Contatti
(Scuola di teatro per ragazzi a Brescia)
Iscriviti alla nostra newsletter 

Desidero ricevere la vostra newsletter. Ho letto l'informativa ed autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.